TORNA A NEWS&EVENTI
BACK


Nell'Auditorium Comunale
(Clicca per ingrandire)

Un paese in festa per onorare Raffaele Ariano

 Un paese in festa per onorare l’opera e la memoria di uno dei suoi figli più illustri, lo scienziato e matematico Raffaele Ariano, deceduto nel 1997 all’età di 80 anni. Al suo nome, con una suggestiva cerimonia pubblica, è stato intitolato l’auditorium comunale di Casalnuovo Monterotaro, denominato appunto “Auditorium Raffaele Ariano”, che già da qualche anno ospita le sedute del consiglio comunale e della comunità montana, nonché tutte le iniziative cittadine a carattere culturale.
         All’ingresso dell’auditorium, progettato dall’architetto Donato Gelsi, sulla parete sinistra l’Amministrazione comunale ha fatto apporre un artistico cippo marmoreo sul quale è scolpito il seguente pensiero: “Auditorium Raffaele Ariano. All’insigne concittadino scienziato-chimico-fisico e matematico, originale ideatore di processi teorici e sperimentali d’avanguardia, docente e divulgatore culturale, massimo esponente della ricerca sperimentale nel settore delle strade in campo internazionale. Nel decennale della Festa dell’Accoglienza la Comunità Casalnovese con orgoglio dedica”.
          Ad illustrare la figura e l’opera dell’illustre Casalnovese, tra l’entusiasmo e il calore dei cittadini e dei tanti emigrati presenti, è stato il prof. Felice Santagata, docente della facoltà di Ingegneria civile dell’Università delle Marche, allievo di Ariano,

Il prof. Felice Santagata
(Clicca per ingrandire)

con una relazione di palpitante emozione e di alto contenuto culturale. Laureatosi a soli 22 anni in Ingegneria chimica al Politecnico di Torino, tra le molteplici attività e incarichi svolti da Raffaele Ariano vi furono quelli di direttore dell’Istituto Sperimentale Stradale del Turino Club Italiano a Milano; di direttore del Corso di perfezionamento in Ingegneria stradale del Politecnico di Milano, nonché dirigente del Laboratorio di Ricerche Tecnologiche della Pirelli di Milano, dove contribuì in gran parte alla ideazione del famoso “Cinturato Pirelli”. Tra articoli, studi, saggi e libri, l’ing. Raffaele Ariano fu autore di circa cinquecento pubblicazioni. <<Insomma, Casalnuovo Monterotaro può essere veramente fiera>> - ha affermato il prof. Santagata a conclusione del suo chiarissimo intervento - <<di vantare la cittadinanza di un figlio di alta e vasta cultura a livello mondiale>>. Alla  cerimonia erano presenti, visibilmente commossi, i figli dell’ing. Ariano, Aldo, Anna, Wanda e Maria, oggi residenti in varie città d’Italia, e il fratello Mario, già alto funzionario della  questura a Foggia.
     La manifestazione, conclusasi con il saluto finale del sindaco Antonio Celeste, si è svolta nell’ambito della decima edizione della “Festa dell’Accoglienza” agli emigrati (era presente come ogni anno una folta delegazione dell’Associazione Casalnovesi Torino guidata dal presidente Dino Tucci), promossa dall’omonima associazione culturale presieduta da Pasquale De Vita, coadiuvato da Vincenzo Meomartino, Antonio Buchicchio, Matteo De Lisi, Teodoro De Lisi, Salvatore Guglielmi, Marinella Tusino, Mimmo Golia, Enzo Gentile, Luigi Bredice e Francesco Minchillo. Per la ricorrenza del Decennale, la manifestazione si è impreziosita della pubblicazione, da parte dell’associazione promotrice, dell’opuscolo “Storie e volti di un paese: Casalnuovo Monterotaro”, che illustra i dieci anni di attività della Festa dell’Accoglienza, con alcune note storiche sul paese e la sua civiltà contadina, i cittadini illustri insigniti nelle precedenti edizioni, il gemellaggio con il comune piemontese di Alpignano dove vive il maggior nucleo di Casalnovesi emigrati,  che è stata molto apprezzata dalla cittadinanza.
Anche quest’anno la manifestazione si è chiusa con la “Sagra dell’acquasale”, come sempre curata con competenza da Matteo De Lisi, che richiama l’antico pasto dei contadini del luogo e che è stata offerta in piazza a tutti i visitatori.

Dino De Cesare   Per la redazione de “La Diocesi – Lucera - 18/8/2005

Vedi l'articolo sui rapporti con Buffalo (N.Y.)
BACK
TORNA A NEWS&EVENTI